Pro Bot

Nonostante l’informatica e la robotica siano ambiti molto vasti e molto gettonati nell’attuale società iper-digitalizzata, uno degli aspetti che è stato riscontrato da vari studiosi e scienziati di detti settori è che troppo spesso le conoscenze informatiche e robotiche vengono acquisite in età adolescenziale o adulta, ignorando quella fase di crescita dove l’apprendimento di concetti – anche complicati – è più condiscendente e che porterebbe allo sviluppo di individui con competenze che possiamo definire fuori dalla norma.

Che cos’è?

Avendo individuato tale lacuna, la britannica TTS ha creato un robot per bambini sotto forma di auto giocattolo giallo, per fornire uno strumento divertente che al contempo insegni degli aspetti fondamentali della robotica ai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, diventando così un dispositivo di robotica educativa.

Come funziona?

Le quattro frecce direzionali permettono di fare muovere l’auto nella direzione scelta, e di farla ruotare al massimo di 90 gradi, mentre la pulsantiera situata nella parte superiore del giocattolo offre la possibilità di programmare sequenze di comandi più articolate tra i quali la distanza da percorrere e i gradi dell’angolo (ad esempio si può creare una sequenza che prevede di far muovere l’auto in avanti per 10 cm, di farla girare a sinistra di 90° e così via).

Tutto questo è possibile grazie alla presenza di Logo, ovvero un linguaggio di programmazione grafico che permette – su indicazione – all’auto di muoversi su percorsi geometrici.

Scuole

Sin dalla sua prima apparizione sul mercato questo straordinario giocattolo di robotica educativa è stato apprezzato particolarmente dalle scuole, le quali hanno compreso pienamente la necessità di sviluppare determinate conoscenze informatiche e robotiche per creare una nuova generazione di esperti in alcuni degli ambiti considerati generalmente come più complicati al mondo, utilizzando il concetto di “learning by doing” e creando al contempo un ambiente di apprendimento multidisciplinare capace di stimolare determinati ambiti cognitivi.

La regione Toscana, una delle prime ad utilizzare tale metodologia ha dichiarato che:

L’uso di kit robotici rappresenta un elemento di novità in quanto permette di creare le condizioni per realizzare attività di laboratori sperimentale in cui gli aspetti di invenzione (l’apporto personale) e riproduzione (la ricostruzione del sapere accumulato) siano nel giusto equilibrio”.

Conclusione

L’informatica e la robotica sono due ambiti che hanno delle funzioni estremamente importanti al giorno d’oggi (specialmente con l’apparizione dell’Intelligenza Artificiale – AI) ed è essenziale avere delle adeguate conoscenze tecniche affinché si possano comprendere pienamente determinati concetti e gli avanzamenti tecnologici che stanno stravolgendo la nostra realtà.

Vuoi saperne di più?

Contattaci per maggiori informazioni.

———————————————————————————————————————————–

Oggi, se un’azienda si affida ad un Gestore IT certificato e con esperienze comprovate, si può rimanere senza pensieri dal punto di vista di sicurezza, connessioni, affidabilità e praticità.

Per approfondire la questione a livello tecnico, non esitare a contattarci.

Related Post